Tesi

Redazione e presentazione della tesi.

La tesi finale di dottorato, corredata da una sintesi in lingua italiana o inglese, è redatta in lingua italiana ovvero, previa autorizzazione del Collegio dei docenti, in inglese o in altra lingua.

Entro il 30 novembre, i candidati sono tenuti a consegnare al Dipartimento di Studi Umanistici un numero di copie della tesi pari al numero dei valutatori esterni nominati dal Rettore. Le tesi, debitamente firmate dal Supervisore scientifico, devono essere corredate da una relazione sulle attività svolte nel corso del dottorato e sulle eventuali pubblicazioni. Tesi e relazione devono essere presentate, su supporto ottico, magnetico o elettronico e in formato PDF, al Dipartimento per il successo invio ad almeno due valutatori esterni, italiani o stranieri, proposti dal Collegio dei docenti, e nominati dal Rettore sulla base dell’elevata qualificazione, esterni al Collegio dei docenti.

I valutatori esprimono un giudizio analitico scritto sulla tesi entro e non oltre un mese dalla nomina e ne propongono l’ammissione alla discussione pubblica o il rinvio per un periodo non superiore a sei mesi, se ritengono necessarie significative integrazioni o correzioni. Qualora i valutatori ritengano necessarie significative integrazioni o correzioni, i candidati provvedono a effettuare le opportune modifiche e consegnare la nuova versione secondo il medesimo iter procedurale, per ottenere il successivo e ultimo parere formulato dai valutatori.

Trascorso tale periodo, la tesi è in ogni caso ammessa alla discussione pubblica, corredata da un nuovo parere scritto dei medesimi valutatori, reso alla luce delle correzioni o integrazioni eventualmente apportate.
Acquisito il parere definitivo dei valutatori, il Collegio dei docenti provvede all’ammissione dei dottorandi all’esame finale inviando al Rettore copia dei verbali corredati dai giudizi formulati dai valutatori.

Il candidato, previa delibera del Collegio dei docenti, consegna al Dipartimento di Studi Umanistici tre copie della tesi su supporto ottico, magnetico o elettronico e in formato PDF, debitamente firmate dal Coordinatore del DISU e dal supervisore scientifico e corredate dalla relazione del Collegio dei docenti sulla attività svolta durante il corso di dottorato. Le tesi e i relativi giudizi e valutazioni vengono trasmessi, a cura del Dipartimento di Studi Umanistici ai componenti della commissione giudicatrice dell’esame finale.

Per ulteriori informazioni, si consulti il Regolamento di Ateneo in materia di Dottorati di Ricerca .
Per il modello di frontespizio da utilizzare, clicca qui.

Commenti chiusi